Pantelleria e Lampedusa itinerari in barca a vela

Noleggia uno yacht con uno skipper professionista

Noleggio barca a vela Pantelleria, Pelagie e Tunisia

Questo itinerario che vi consigliamo è sicuramente per gruppi più esigenti, e dalla voglia di tanta navigazione a vela. Da Marettimo o da Marsala, con venti da nord e da est, si potrà raggiungere dopo circa 64 miglia la perla nera del Mediterraneo, l'isola di Pantelleria. Le escursioni previste per Pantelleria, sono prevalentemente da fare via terra in quanto, gli alti fondali prevalentemente rocciosi, non consentono ancoraggi sicuri, per questo motivo non è possibile dormire in rada. L'architettura é caratterizzata dai dammusi, abitazioni diffusissime sull'isola, costruzioni in pietra lavica con i particolari tetti a cupola.  Pantelleria è famosa per la produzione dello Zibibbo e del vino Moscato; all'interno un lago chiamato “specchio di Venere di origine vulcanica, le numerose sorgenti naturali, le stufe, i bagni asciutti dentro le grotte, le sue contrade dai nomi di origine araba la rendono dolce e sensuale, isola ....che conquista. Per continuare si potrà decidere di navigare verso la Tunisia oppure verso le isole di Linosa Lampedusa.

barca a vela Pantelleria

Verso la Tunisia a 270° ovest a soli 40 miglia, un Castello sul promontorio vi guiderà a Kelibie, città e porto Tunisino. Kelibie è una piccola città tradizionale, con i suoi mercati variopinti e le sue Moschee. Una visita a piedi si potrà fare al Castello, poco distante dal porto. Da Kelibie si potrà continuare verso nord-ovest per raggiungere il porto di Sidi Bou-Said. Il cuore del villaggio è situato in un alto dirupo, ed  è caratterizzato da case imbiancate con porte e finestre tinte di azzurro, e tra le vie, caffè all'aperto e bancarelle di dolciumi e souvenir.  La crociera continua ancora verso nord e ovest per Porto Farina per una sosta o prosegue costeggiando le innumerevoli spiagge verso Bizerta, la punta più settentrionale del continente Africano.  Bizerta offre spiagge molto belle verso la zona nord della città e spiagge ancor più belle come Raf Raf e Sidi Ali el Mekki, situate a sud est.  Bizerta è nota soprattutto per il fatto di essere stata un porto strategico da cui i francesi rifiutarono di ritirarsi dopo aver concesso l'indipendenza al paese. Costeggiando la costa occidentale tunisina si passerà  dalle Isole Fratelli,  continuando si potrà sostare a Capo Serrat e Capo Negro per ammirare un gradevole paesaggio vergine e selvaggio. Normalmente non è consentito passare la notte in rada, la cosa migliore è sempre quella di raggiungere un porto per la notte. Ultimo porto al confine Algerino é quello di Tabarca bella ed accogliente, con la graziosa baia e la spiaggia su cui domina un forte imponente, costruito dai genovesi. Il porto è il principale punto d'imbarco per le tonnellate di sughero ricavate dalla foresta delle montagne Kroumirie; Tabarca è anche famosa per i cercatori di corallo rosso che popola i fondali non molto distante dalla costa.

Vacanze in barca a vela Isole Pelagie

Da Tabarca a circa 38 miglia nord-est si potrà raggiungere l'isola La Galite, molto selvaggia e abitata un tempo dagli italiani di Torre del Greco; oggi c'è solo una base militare e tante barche per la pesca delle aragoste, facilmente barattabili con degli alcolici. Ritorniamo a Kelibia da dove si potrà scegliere un percorso verso la costa sud  raggiungendo a circa 60 miglia Port el-Kantaoui; da qui visitate sicuramente la città di Sousse con i suoi monumenti, la medina, il ribat ”monastero fortificato” e la Grande Moschea.  Appena 10 miglia sempre verso sud si arriva a  Monastir accogliente porto turistico; in città si può visitare la grande Moschea, il  Mausoleo Bourguiba con le sue cupole gemelle, il Ribat e la Giad.   A questo punto la crociera potrà continuare per l'ultima tappa tunisina,Capo Africa. Per raggiungere questa punta si dovrà quasi circunnavigare per le isole di Kuriat, ma la rotta diretta è impossibile per via dei bassi fondali. Arrivati a Capo Africa si scorge il porto pescherecci di Mahadia,  città molto tranquilla con una medina affascinante, il cui ingresso è costituito dalla grande porta chiamata Skifa el-Kahia.

Noleggio barca a vela con skipper Tunisia

Dopo questo esotico navigare si potrà fare prua  90° per 70 miglia diretti sull'isola, di origine africana, Lampedusa.

Lampedusa ha certamente  il grande vantaggio di essere un'isola africana in territorio italiano: la spiaggia dell'Isola dei Conigli è di sicuro uno spettacolo di natura quasi equatoriale, e qui che le tartarughe caretta caretta vengono a depositare le loro uova. In escursione per la costa, le bellissime cale Tabaccaia e Creta.

A 24 miglia nord-est, con il tempo dichiarato al bello, si raggiungerà l'isola di Linosa per completare questa fantastica crociera in barca a vela.